Zanvoort Fiamma chic

A cavallo amore e rispetto pagano sempre

L’equitazione non è solo sport, anzi, prima di tutto è passione e amore e solo successivamente si trasforma in un’attività sportiva. Molte persone, troppo spesso, se ne dimenticano, ponendo in primo piano obiettivi agnostici e soddisfazioni personali.
I cavalli sono compagni di vita, animali sensibili e generosi, non sono una macchina, che quando non va più bene si butta via. Eppure in molti tendono a cambiare cavallo dopo pochissimi anni, senza preoccuparsi di chi sia la persona che lo acquista.

Non voglio giudicare chi per motivi agonistici ha cambiato cavallo, ma solo chi ha cambiato più cavalli che macchine senza mai preoccuparsi della fine che avrebbero fatto. O coloro che cambiano perché montando male e con poco rispetto hanno creato problemi al cavallo. E’ davvero questa l’equitazione che vogliamo?

fiammetta merlo e zanvoort fiamma chic
Fiammetta e Zanvoort

Un cavallo va sempre rispettato, e non solo quando vince o fa qualcosa bene. Anzi, è soprattutto quando qualcosa viene male che dobbiamo farci un esame di coscienza: quasi sempre dovremo chiedergli scusa. Non serve punire aspramente, strattonare, speronare, frustare, ma è necessario concentrarsi a fare sempre meglio, a non lasciarsi sopraffare dalle emozioni negative di quel momento. Questo pagherà sempre.

matteo basile fiammetta merlo zanvoort
Matteo e Zanvoort

Zanvoort era arrivato sottopeso, con un brutto pelo, pieno di brutti segni sul muso. Aveva paura a dare i piedi per farseli pulire, a volte assumeva strani atteggiamenti e spesso appariva “anonimo”.
Noi ci siamo impegnati a fargli sentire il nostro amore, perché non era più il “cavallo di tutti e di nessuno”, ma parte di noi.
Quando è arrivato (come raccontavo nello scorso post) il suo lavoro in piano era quasi pari a zero. Non portava sotto il posteriore, spesso cercava di sottrarsi al lavoro, non conosceva le cessioni alla gamba o la spalla in dentro.

Zanvoort fiamma chic
Zanvoort

Con amore, impegno, costanza e perseveranza stiamo raggiungendo tanti, tantissimi, obiettivi con Zanvoort. Ha perso quell’espressione anonima, ora lui è nostro. Ci guarda, ci vede come suoi. E’ evidente, capisce benissimo di non essere più di chiunque.
E’ un cavallo estremamente sensibile, da capire. A volte è poco disponibile, altre, invece, sembra finto. Ogni giorno ha il suo umore, ed è unico anche per questo.

fiammetta merlo e zanvoort
Fiammetta e Zanvoort

A tutti i cavalli, inoltre, fa molto bene uscire ogni giorno dal box, e mai restarvi chiusi per l’intera giornata. Zanvoort, infatti, viene passeggiato o girato alla corda dallo staff del Centro Ippico Il Cavallino d’Oro.
Lo stiamo abituando a passeggiare per il centro, andando nel bellissimo viale d’ingresso. All’inizio si agitava, ora invece, il più delle volte, rimane tranquillo. Quest’estate vogliamo portarlo a godersi le bellissime colline panoramiche di Gavazzana (AL)!

fiammetta merlo e zanvoort
Fiammetta e Zanvoort

Dopo questi mesi Zanvoort ci ha mostrato tutta la sua simpatia! 🙂 Cerca spesso coccole e per una carota riesce a mettersi in pose buffissime! Insomma, riesce sempre a farci divertire.

fiammetta merlo e zanvoort
Fiammetta e Zanvoort

Se vi è piaciuto il post potete seguirmi anche su Instagram! 🙂

Rispondi