Divertimento a cavallo

Giovedì ho girato alla corda Curioso, un lavoro utilissimo per il cavallo, anche per non stressarlo troppo.
Era partito brioso e sgroppando anche, ma appena ho iniziato a farlo lavorare un po’ più seriamente si è calmato subito! 🙂
Dopo il lavoro, poi, l’ho lasciato libero nel campo per rilassarsi completamente; si è rotolato ed è andato a mangiare l’erba.

Questo weekend invece l’ho montato sabato, mentre oggi è stato il turno di Matteo.

Sabato abbiamo lavorato un pochino di più in piano e poi abbiamo saltato al trotto con la barriera per la distanza; è un esercizio utile per potenziare il cavallo (Curioso sull’ultimo ha sforzato un bel po’!).
Lo abbiamo poi liberato nuovamente nel campo per farlo rilassare; subito mangiava l’erba dei bordi, poi ha iniziato a rotolarsi… ci ha fatto una grande sorpresa: chiedeva di essere coccolato mentre era a terra ed è stato dolcissimo.
Infine ha deciso di correre come un pazzo e di nitrire, tornando sempre da noi! 🙂

Oggi lo ha montato Matteo; è incredibile come Curioso senta con chi sta lavorando: con me si agita (in senso positivo) e vuole saltare e continuare quando il lavoro è finito, con Matteo invece va tranquillo sul salto e spesso è quasi da spingere! Praticamente sempre gli fa dei saltini semplici, senza esagerare, per aiutarlo.
E’ davvero un cavallo con un grande cuore, di una bontà unica. Permetterà entrambi di poter andare avanti e soprattutto ogni giorno con lui ci dimostra un grande affetto.

02 comments on “Divertimento a cavallo

    • Fiammetta Merlo , Direct link to comment

      In quest’ultimo anno le mie sensazioni a cavallo sono molto altalenanti e particolari. Su Curioso sono poi riuscita a sconfiggere le mie paure e a trovare esclusivamente divertimento e adrenalina nel salto. Tuttavia, cambiando cavalli, mi trovo su alcuni male, tanto da odiare persino trottarci, mentre su altri bene, da fare qualunque cosa. Fino a due anni fa ho sempre montato tutti i cavalli che mi venivano proposti, certo, c’era quello che mi piaceva di più e quello meno, ma in generale mi divertivo sempre.
      Credo che il mio cambiamento sia dovuto ad un mio brutto incidente, ma che comunque non è riuscito a portarmi via la mia grande passione per l’equitazione. Sono solamente diventata più esigente.
      I salti comunque mi fanno sempre paura se li vedo (mentre sono a terra) saltare da qualcuno, se invece tocca a me sono sempre in prima fila.

Rispondi